servizi-2-01

 

Come beneficiare di questa opportunità nel modo più semplice ed efficace?

Il modo più semplice è quello di affidare tutta l’attività ad una associazione che gestisca sia la procedura di finanziamento sia l’erogazione dei percorsi formativi.

Conf.I.P.E. offre, alle imprese associate, la propria competenza in materia di Fondi Interprofessionali, sostenendo le imprese in tutte le fasi, dall’inizio (scelta del Fondo Interprofessionale più appropriato alle esigenze dell’azienda e relativa adesione) alla fine del processo (chiusura, rendicontazione e certificazione del percorso formativo realizzato).

Scopri di più, clicca qui!

CONSULENZA DEL LAVORO
  • Assistenza in merito alla costituzione, allo svolgimento, alla risoluzione del rapporto di lavoro subordinato
  • Assistenza verso Enti previdenziali
  • Assistenza relativa alla redazione di contratti a progetto
  • Pratiche di assunzione
  • Previdenza e contrattualistica
  • Consulenza ed assistenza nelle controversie di lavoro
  • Elaborazione cedolini paga
  • Redazione dichiarazione sostituti di imposta (MOD. 770)
  • Invio EMens

Per contatti:

Studio Sergiacomo

Via Siria 24 C

00179, Roma – Italia

t: 06-7835-8640 / f: 06-7835-8640

e: info@studiosergiacomo.it

e: drandrea@studiosergiacomo.it

e: drfrancesco@studiosergiacomo.it

Centro Assistenza per la gestione del Personale

Centro Studi Fiscali

La Conf.I.P.E. in collaborazione con lo Studio Sergiacomo offre i seguenti servizi ai propri associati:

CONSULENZA CONTABILE

  • Contabilità semplificata
  • Contabilità ordinaria

 CONSULENZA AZIENDALE

  • Valutazioni azienda
  • Controllo di gestione
  • Redazione bilancio di esercizio – Nota integrativa – Relazione sulla gestione
  • Analisi indici di bilancio
  • Consulenza società semplici – di persone – di capitali – associazioni
  • Budget
  • Business plan
  • OPERAZIONI STRAORDINARIE
  • Fusioni
  • Scissioni
  • Trasformazioni
  • Cessioni
  • Conferimenti

CONSULENZA FISCALE

  • Modello unico Soc. capitali
  • Modello unico Soc. persone
  • Modello unico persone fisiche
  • Modello 730
  • Dichiarazione ICI
  • Studi di settore e parametri

CONSULENZA CONTRATTUALE

  • Contratti affitto
  • Contratti commerciali

CONSULENZA IN MATERIA DI PRIVACY 

  • Redazione del DPS

ALTRI SERVIZI

  • Apertura P. IVA
  • Chiusura P. IVA
  • Modelli incrastat

Per contatti:

Studio Sergiacomo

Via Siria 24 C

00179, Roma – Italia

t: 06-7835-8640 / f: 06-7835-8640

e: info@studiosergiacomo.it

e: drandrea@studiosergiacomo.it

e: drfrancesco@studiosergiacomo.it

 

 

Adempimenti di legge

Conf.I.P.E. in collaborazione con il Consorzio SCM offre ai propri associati i seguenti corsi:

  • Corso formazione datore di lavoro quale R.S.P.P.
  • Corso formazione Antincendio
  • Corso per addetti al servizio aziendale di Primo soccorso
  • Corso aggiornamento addetto al servizio di Primo soccorso
  • Corso RLS
  • Corso formazione e informazione lavoratore
  • Corso di formazione per ricoprire il ruolo di Preposto
  • Corso aggiornamento RLS

I Centri di assistenza fiscale – CAF

Il CAF per le proprie “funzioni storiche” è stato identificato con l’attività di assistenza fiscale ai lavoratori dipendenti e pensionati per l’elaborazione delle dichiarazioni 730: è giunto il momento di evidenziare quali nuovi compiti il CAF lavoratori dipendenti e pensionati può e deve svolgere a seguito dell’emanazione delle recenti disposizioni legislative e regolamentari in materia di assistenza sociale e fiscale. Prima di entrare nel merito della questione è necessario chiarire che il ruolo che il CAF ha assunto in questo nuovo contesto legislativo, è quello di “soggetto certificatore”: il CAF attualmente svolge il ruolo di ‘garante’ del rapporto fiscale ed assistenziale tra la pubblica amministrazione ed i cittadini.

La riforma fiscale avviata con la legge 413/91 e proseguita con vari provvedimenti legislativi, tra i quali il Decreto Legislativo n° 241 del 9 Luglio 1997 ed il Decreto del Ministero delle Finanze n°164 del 31 Maggio 1999, ha modificato il rapporto contribuente-fisco: tale rapporto è attualmente ‘mediato’ dalla figura dell’Intermediario Fiscale, una struttura, quale il CAF, esterna all’amministrazione finanziaria che ha tra i suoi compiti l’elaborazione, la certificazione, l’invio telematico e la custodia di una copia delle dichiarazioni fiscali. In questa triangolazione fisco-intermediario fiscale – contribuente il CAF per lavoratori dipendenti e pensionati è chiamato a svolgere un compito importantissimo e fondamentale: il rilascio del visto di conformità che implica il riscontro della corrispondenza dei dati esposti nella dichiarazione alle risultanze della relativa documentazione.

Questo nuovo ruolo sarà sempre svolto dal CAF in tutte quelle occasioni in cui lo Stato dovrà erogare delle provvidenzeassistenziali in favore di alcune categorie di cittadini. Il CAF, oltre ai compiti svolti nell’attività di assistenza fiscale per le dichiarazioni 730 ed UNICO è il soggetto certificatore per diverse attività.

CAF Confimprese Italia: Pensionati e dipendenti.  Istituiti dalla Legge 413/91, i centri di assistenza fiscale per le imprese hanno avuto la normazione definitiva nel Dicembre 1998 nell’ambito dalla più ampia riforma tributaria. L’attività dei centri si lega all’avvio dell’utilizzazione degli studi di settore quale nuovo strumento diparametrazione della fiscalità delle imprese.

Servizi  File Telematici:Il Centro CAF autorizzato accede in quest’ Area per inoltrare al  Sistema Centrale/Server NT, i File 730 Telematici, i File 730/4, i File 730 di Stampa. Il tutto vieneclassificato, catalogato e controllato automaticamente in base alle specifiche tecniche MinFin.

Stato Invii e Ricevute Telematiche:Il Centro CAF autorizzatoaccede Centrale accoglie i file sul Server NT, classificando, catalogando e controllando in base alle specifiche tecniche MinFin; accetta, accetta con errori, scarta, rilascia.

Aggiornamento Software Fiscale:L’ Area di aggiornamento software è a disposizione dei Centri CAF i quali accedono dopo identificazione e scaricano automaticamente gli aggiornamenti a tutti gli applicativi software 730/ICI/RED/ISEE.

Circolari Interne: Qui vengono inserite tutte le circolari interne di servizio che il Presidente e l’amministrazione del CAF rilasciano per le comunicazioni operative ai responsabili dei Centri CAF.

Domande e Risposte:Verranno catalogate tutte le domande e risposte ai quesiti inviate al Responsabile dell’assistenza fiscale del CAF in modo da fornire a tutti i Centri CAF il migliore supporto all’interpretazione della norma e dei comportamenti da tenere.

Servizi di Informazione:I Centri CAF autorizzati, accedono ai Servizi di consultazione della “Settimana Fiscale” l’informativa su fisco, Lavoro, Previdenza e lo scadenzario fiscale della settimana successiva.

Patronato

Il Patronato  offre agli associati, alle loro famiglie, ai pensionati e alla cittadinanza un servizio gratuito in campo previdenziale, sanitario,infortunistico e sociale.

Interesse

Tutti i cittadini, i pensionati, coloro che vogliono presentare domande di pensione, supplemento di pensione e ricostituzione, invalidità presso enti previdenziali, invalidità civili, indennità di accompagnamento (per i lavoratori che hanno subito infortuni sul lavoro o soggetti a malattie professionali).

Caratteristiche

  • Informazioni sulle novità e le scadenze relative ai contributi obbligatori; sulle pensioni (anzianità, vecchiaia, invalidità, reversibilità); sugli assegni di invalidità ed i supplementi di pensione; sugli assegni di maternità per le lavoratrici autonome e sugli assegni familiari; sulla tutela infortunistica (rendite per inabilità permanenti dovute ad infortuni o a malattie professionali).
  • Ricorsi per tutte le prestazioni elencate.
  • Servizio gratuito di medici (per la consulenza e la valutazione della richiesta) e di legali convenzionati con il patronato.
  • Assistenza e gestione pratiche.
  • Presentazione delle domande previdenziali presso gli Enti preposti.
  • Tutela degli assistiti nei confronti degli Istituti sia in fase diistruttoria che in fase di eventuale contenzioso medico o legale.

Vantaggi

Il Patronato:

  • Ha un canale preferenziale per interloquire con gli Enti Pubblici previdenziali, a tutela dei propri assistiti;
  • È un valido supporto per le problematiche reddituali cheinteressano i pensionati, data la professionalità con cui presta consulenza in questo settore;
  • È gratuito;
  • È in grado di fornire un servizio di consulenza previdenziale per essere artefici diretti della pensione futura e per una conseguente soddisfazione economica.

Attività di assistenza, tutela e consulenza  aziendale

  • Assunzione dei lavoratori
  • Tutela nello svolgimento del rapporto di lavoro
  • Sanzioni disciplinari art. 7, L.300/70
  • Conciliazioni e arbitrati
  • Assunzioni obbligatorie L. 68/1999
  • Costo del lavoro
  • Procedure di CIGS e Mobilità (L.223/91)
  • Procedure di ristrutturazione e riconversione aziendali               ( L. 223/91 e 251/94 )
  • Licenziamenti collettivi per riduzione dipersonale
  • Licenziamenti individuali
  • Controversie di lavoro nel settore terziario edindustriale
  • Problemi generali e rapporti con la Pubblica Amministrazione, Enti ed Istituti Previdenziali: Inps, Inail, Ispettorati del Lavoro etc
  • Lavoro interinale
  • Relazioni sindacali
  • Sicurezza sui luoghi di lavoro ( Legge 81/2008 ).

Fondi Paritetici

I Fondi Paritetici interprofessionali nazionali per la formazione continua sono organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni di rappresentanza delle Parti Sociali attraverso specifici Accordi interconfederali stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori.

La legge 388 del 2000 consente alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’ INPS (il cosiddetto “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”) alla formazione dei propri dipendenti. I datori di lavoro potranno infatti chiedere all’INPS, con la sola opposizione di uno specifico codice nella dichiarazione mensile DM10, di trasferire il contributo ad uno dei Fondi.

I Fondi finanziano piani formativi individuali, aziendali, settoriali e territoriali, che le imprese in forma singola o associata decideranno di realizzare per i proprio dipendenti, con la sottoscrizione preventiva di uno specifico accordo di merito tra le parti sociali. Potranno inoltre finanziare attività propedeutiche di studio, analisi e sperimentazione per lo sviluppo e l’ottimizzazione dell’attività formativa continua.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è chiamato a svolgere, accanto a compiti di vigilanza e controllo, una funzione strategica di monitoraggio e delle attività finanziaria

È Facile

L’adesione è libera e gratuita: è sufficiente segnalare tale scelta, una sola volta, scrivendo “ADESIONE FONDO” e specificando, nella colonna accanto, la sigla e il numero di dipendenti occupati nello Studio o nell’ Azienda.

Fino ad oggi

Ogni mese un contributo dello 0,30% viene obbligatoriamente versato all’INPS, tra i contributi a carico del datore di lavoro, destinato ad un Fondo di rotazione finora utilizzato dal sistema pubblico in modo indifferenziato.

Senza alcun aggravio e con una semplice adesione nel modello DM 10, si può scegliere di destinare questa quota al Fondo Paritetico, che sarà a disposizione esclusivamente degli Studi professionali e delle Aziende collegate.

Conviene

Aderire al Fondo permette di finanziare completamente la formazione e quindi consente la crescita dell’Impresa dello Studio professionale e delle loro professionalità

La formazione continua

La lettura anticipata dei fabbisogni professionali, le politiche diorientamento e di bilancio di competenze si stanno imponendo come strumenti necessari per rispondere positivamente alla sfida delle competitività e dell’occupabilità. È necessario fronteggiare con nuove e più articolate professionalità e competenze i veloci cambiamenti tecnologici, di prodotto e di processo indotti dai nuovi paradigmi economici.

La conseguenza di ciò nel campo delle risorse umane è una maggiore richiesta di flessibilità ed insieme di fedeltà verso l’impresa ed i mercati.

Adottare una prospettiva bilaterale e politiche concertative significa riconoscere l’importanza dell’economia, ma anche la sua non esclusività. Recuperando questa nuova dimensione si possonoattivare politiche del lavoro in grado di coinvolgere e far partecipare i/le lavoratori/trici a processi di rapidi cambiamenti indotti dall’attuale fase dell’economia.

La formazione continua diventa una leva importante che sostiene imprese e lavoratori/trici. Si leggono anticipatamente insieme- rappresentanza del mondo imprenditoriale e sindacale- gli scenari di cambiamento, le competenze necessarie e si progetta la formazione continua concentrata tra le parti. Con questo obiettivo nascono anche in Italia i Fondi Paritetici interprofessionali, che richiedono alle parti sociali investimenti di professionalità, competenza e passione.

Confidi

Il Confidi è un consorzio di garanzia fidi voluto e gestito da imprenditori che garantisce il 50% del credito concesso al socio dall’Istituto di Credito convenzionato.

Ciò permette all’impresa di avere tassi particolarmente vantaggiosi, di poter utilizzare linee di credito più ampie grazie alla garanzia collettiva e di poter usufruire di tutti i servizi finanziari a condizioniestremamente favorevoli.

L’ampio numero di convenzioni in essere permette di poter operare su tutto il territorio nazionale con estrema snellezza e celerità.

Le sue peculiari caratteristiche sono:

  • INTERCATEGORIALITA’ – infatti garantisce i crediti a qualunque portatore di partita IVA (commercianti, artigiani, imprese, professionisti etc);
  • INTERREGIONALITA’ – opera su tutto il territorio nazionale;
  • CAPILLARITA’ – con oltre 20 convenzioni bancarie il Confidicopre capillarmente tutto il territorio nazionale;
  • L’INTEGRAZIONE TRA CREDITI E SERVIZI – il Confidi intende integrare crediti e servizi presso le imprese, finalizzandoli al raggiungimento di specifici obiettivi.

COS’E’ UN CONSORZIO DI GARANZIA

Confidi è un consorzio di garanzia; garantisce cioèattraverso appositi fondi l’Istituto Bancario che eroga il finanziamento alle imprese richiedenti socie del consorzio.

Il limite della garanzia è del 50%. In altre parole, il 50% del rischio è supportato dall’Istituto Bancario e l’altro 50% del consorzio di garanzia.

Vengono stipulate a tale scopo delle convenzioni con gli Istituti Bancari che si intendono valide per ogni sportello su tutto il territorio nazionale.

I REQUISITI PER OTTENERE UN FINANZIAMENTO SONO I SEGUENTI

– Avere una partita IVA;

– Non essere stati dichiarati falliti;

– Essere iscritti alla Camera di Commercio  o ad un albo professionale;

– Non essere protestati;

– Essere cittadini Italiani

– Operare in Italia.

LE FORME TECNICHE PREVISTE SONO LE SEGUENTI

– Fido di cassa;

– Anticipi import;

– Prestito d’esercizio 12/24/36 mesi;

– Anticipi export;

– Salvo buon fine (annuale rinnovabile);

– Prestito uso oro;

– Sconto portafoglio

– Tutte le altre forme tecniche previste dal sistema bancario.

Equitalia

Di seguito potete visualizzare le convenzioni con EQUITALIA SpA

Scarica l'accordo con le convenzioni Equitalia

SIAE

Di seguito le convenzioni con la SIAE

Microcredito

Coming Soon

In collaborazione con lo Studio Associato Avv.Foci

Il servizio è rivolto ad affrontare questioni legali di natura

PENALE/CIVILE/LAVORISTICA/CONTRATTUALISTICA.

E’ a disposizione di tutti gli associati, delle loro aziende, nonché dei loro familiari
La presente offerta consiste nella disponibilità ad incontrare qualsiasi persona avesse bisogno di assistenza presso lo studio, previo appuntamento telefonico, nonché a rispondere telefonicamente, laddove possibile, ai quesiti di più semplice e pronta soluzione.

Il parere legale telefonico sarà del tutto gratuito, mentre saranno a pagamento, sulla base dei minimi della tariffa forense, le attività di rappresentanza e difesa per le quali dovesse essere poi conferito specifico incarico professionale.

Si può contattare in qualsiasi giorno lavorativo, per otto ore al giorno (compatibilmente con le udienze in corso) negli orari:
9.00/13.00 – 15.00/19.00 ai seguenti numeri :

– 0685350879 : telefono e segreteria telefonica;

– 068185259 : telefono, segreteria telefonica e linea fax

– 3289259933 : telefono cellulare sempre attivo.